52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Xagena Mappa

Oltre a Warfarin ( Coumadin ), sono disponibili per la prevenzione dell'ictus nella fibrillazione atriale non-valvolare ( NVAF ) quattro anticoagulanti non-antagonisti della vitamina K per via orale ...


La terapia con beta-bloccanti riduce il rischio di mortalità per qualsiasi causa e di mortalità cardiaca nei pazienti con frazione di eiezione ventricolare sinistra inferiore al 35% con defibrillatore ...


L'ictus è una complicanza rara ma grave della sindrome coronarica acuta. Allo stato attuale, non esiste nessun punteggio specifico per identificare i pazienti a rischio più elevato. L'obiettivo d ...


Ci sono evidenze epidemiologiche precedenti che l'assunzione di cibi ricchi di polifenoli è associata a un rischio ridotto di malattie cardiovascolari. Si è voluto indagare l'effetto di una aumentat ...


Gli alti valori di pressione arteriosa sono associati a disfunzione diastolica, ma la conseguenza della pressione elevata nel corso della vita adulta sulla funzione diastolica è sconosciuta. Si è ip ...


Uno studio, condotto da ricercatori della Johns Hopkins Medicine ( Baltimora, Stati Uniti ) e altre istituzioni, ha trovato che i supplementi di Calcio, che molte donne assumono per aumentare la salu ...


Studi precedenti hanno suggerito che il trattamento con Niacina aumenta i livelli di glucosio nei pazienti con diabete mellito, e può incrementare il rischio di sviluppare malattia diabetica. Una me ...


Livelli plasmatici più alti del normale dei trigliceridi rappresentano un fattore di rischio per la malattia cardiovascolare ischemica. L'attivazione della lipoproteina lipasi, un enzima che è inibito ...


Storicamente, il Warfarin ( Coumadin ) o l’Acido Acetilsalicilico ( Aspirina ) hanno rappresentato le opzioni terapeutiche raccomandate per il trattamento prolungato ( più di 3 mesi ) del tromboembol ...


I pazienti con ipercolesterolemia familiare ricoverati in ospedale per sindrome coronarica acuta, nonostante l’uso di statine ad alto dosaggio, affrontano un rischio due volte più elevato di recidive ...


Nello studio multicentrico, prospettico, in aperto, RESPONSIfVE, l'efficacia, i tassi di risposta e la tollerabilità della Ivabradina ( Corlentor, Procoralan ) con o senza beta-bloccante sono state v ...


La terapia intensiva per il controllo glicemico è associata a una riduzione dell’incidenza degli eventi cardiovascolari nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 in trattamento con beta-bloccanti. ...


Dallo studio ARISTOTLE ( Apixaban for Reduction of Stroke and Other Thromboembolic Complications in Atrial Fibrillation ) è emerso che la dose di 5 mg due volte al giorno di Apixaban ( Eliquis ) ha ef ...


Dieci fattori di rischio modificabili, soprattutto l’ipertensione, sono responsabili di circa il 90% degli ictus acuti in tutto il mondo, secondo lo studio caso-controllo INTERSTROKE. Lo studio è s ...


Una corta lunghezza dei telomeri dei leucociti ( LTL ) è associata a eventi ischemici cardiovascolari e mortalità negli essere umani, ma i dati relativi all’associazione di tale caratteristica con l’a ...